Tendenze mensili LaMMA
Tendenze mensili LaMMA
                                                                                                                                                                                 Aggiornamento del 20 maggio 2024
 

Proiezioni per il periodo maggio-luglio sull'Italia (particolare riferimento alla TOSCANA):  

MAGGIO: temperature leggermente superiori alla norma e numero di giorni piovosi nella norma. 

GIUGNO: temperature superiori alla norma e numero di giorni piovosi nella norma. 

LUGLIO: temperature superiori alla norma e numero di giorni piovosi nella norma. 

  GIUGNO LUGLIO

AGOSTO

TEMPERATURE in media* sopra media sopra media
GIORNI PIOVOSI in media sotto media sotto media 
* L'asterisco viene inserito per le temperature "in media" qualora sia attesa un'anomalia positiva contenuta tra +0,5°C e +1°C
 

Descrizione generale: l'attuale circolazione meteorologica a livello euro-atlantico mostra la persistenza di blocchi anticiclonici sul Nord Europa e il transito di sistemi perturbati sul Mediterraneo. Tale andamento dovrebbe persistere, seppur attenuato, anche nella prima parte del mese di giugno in virtù delle anomalie positive di umidità presenti tra Francia e Spagna settentrionale e della scarsa spinta monsonica (ITCZ basso), tipicamente favorevoli a maggiori ingressi instabili e a minori rimonte anticicloniche di matrice subtropicale desertica. Va tuttavia sottolineato che l'instabilità prevista dovrebbe essere meno accentuata di quella del giugno 2023, a causa di un dipolo mediterraneo più debole rispetto allo scorso anno. A seguire è atteso un deciso rinforzo dell'attività monsonica, sia sull'India occidentale che sul Sahel, che dovrebbe favorire un anomalo rinforzo dell'anticiclone subtropicale prevalentemente di matrice africana, in particolare nei mesi di luglio e agosto e sul comparto centrale e orientale europeo. A questo rinforzo contribuiranno anche i valori superficiali delle acque atlantiche (ben superiori alla norma - AMO positiva) e quelle del Mediterraneo, attese ancora più calde del normale. In questo quadro il contributo dell'ENSO non sarà significativo in quanto durante il trimestre estivo l'indice è atteso neutro (possibile passaggio a NINA debole ad agosto, ma senza conseguenze per l'Europa).

Alla luce dell'analisi effettuata e dei modelli disponibili, il mese di giugno dovrebbe risultare leggermente più caldo del normale (anomalia entro 1 °C rispetto alla climatologia 1991-2020) con un numero di giorni piovosi nella norma; l'energia a disposizione, grazie al vapore acqueo in eccesso dovuto a un mediterraneo e vicino atlantico più caldi del normale, potrebbe favorire temporali di forte intensità nella prima metà del mese. Per quanto riguarda luglio e agosto attese temperature superiori alle medie con ondate di calore più frequenti del normale e un numero di giorni piovosi inferiori alla climatologia 1991-2020.

Si consiglia di consultare anche la pagina con gli outlook dei principali centri internazionali al seguente link.

Per chiarimenti sui valori riportati nella tabella sovrastante vai sulla pagina descrittiva della legenda
 

Servizio sperimentale aggiornato mensilmente
 

Classificazione delle anomalie


Climatologia di riferimento: 1991-2020

Indici analizzati

cliccare sul nome dell'indice per visualizzarne la fonte.

  • VORTICE POLARE (NAO e AO), STRATOSFERA, NAMnon influente in questo periodo;

  • QBO: negativa sia a 30 che a 50 hPa; 

  • ENSO: la fase positiva ENSO (Nino) si è definitivamente esaurita, tra agosto e settembre attesa la transizione a NINA che dovrebbe risultare moderata e raggiungere il picco in inverno; 

  • MJOè previsto insistere nelle fasi 4 e 5 fino a fine maggio, per poi ridursi (attività convettiva debole);

  • AMOanomalia marcatamente positiva (+1,15 °C ad aprile); 

  • SST Mediterraneo: dipolo debole, anomalie positive prevalenti sia ad ovest che a est del bacino del Mediterraneo;

  • BANCHISA ARTICAal 18 maggio la banchisa artica risulta 350.000 kmq al di sotto della superficie media 1981-2020; il volume complessivo del ghiaccio marino artico risulta in minore da quando si effettuano le osservazioni;

  • ATTIVITA' SOLARE: dopo una fase eccezionalmente attiva con punte di 240-250 macchie giornaliere a fine aprile, nel mese di maggio il numero si attesta intorno alle 160 macchie giornaliere (attività forte); 

  • MONSONE AFRICANOITCZ: il WAM è previsto più intenso della norma nelle zone interne (Sahel) a partire da luglio, mentre a giugno sarà più costiero. L'ITCZ per adesso si mantiene su una latitudine inferiore alla media sia ad ovest che ad est (1 decade di maggio); 

  • MONSONE INDIANOIOD: le previsioni per il monsone indiano indicano un'attività più intensa del normale tra luglio e settembre, mentre non sono attesi picchi anomali a giugno;

Classificazione delle anomalie

Vedi la legenda per approfondimenti


TEMPERATURE

    sopra media: anomalie superiori a +1.0 °C ( > +1.0 °C );
    in media: anomalie termiche tra -1.0 e +1.0 °C ( >= -1.0 °C e <= +1.0 °C );
    sotto media: anomalie inferiori a -1.0 °C ( < -1 °C);


PRECIPITAZIONI

    sopra media: anomalie superiori a 2 wet days/mese*;
    in media: anomalie termiche comprese tra -2 e 2 wet days/mese*, estremi compresi;
    sotto media: anomalie inferiori a 2 wet days/mese*;