Previsioni mensili LaMMA
                                                                                                                                                                                 Aggiornamento del 31 marzo 2021
 

Proiezioni per il periodo aprile-giugno sul centro-nord Italia (particolare riferimento alla TOSCANA): 

APRILE: temperature e giorni piovosi in media

MAGGIO: temperature nella media e giorni piovosi inferiori alla media

GIUGNO: temperature superiori alla norma e giorni piovosi inferiori alla media

  APRILE MAGGIO

GIUGNO

TEMPERATURE in media in media sopra media
GIORNI PIOVOSI in media sotto media sotto media
 

Descrizione generale: il prossimo bimestre dovrebbe essere caratterizzato da condizioni meteo-climatiche non lontane dalla climatologia di riferimento. Sia aprile che maggio sono attesi termicamente in media rispetto al trentennio 1991-2020 (leggermente più caldi rispetto alla climatologia precedente, 1981-2010). Da un punto di vista pluviometrico non sono attese anomalie significative ad aprile, mentre maggio potrebbe registrare un numero di giorni piovosi inferiore alla norma. La tendenza si basa su una circolazione atmosferica che nel bimestre in oggetto dovrebbe essere caratterizzata da prevalenti scambi meridiani, con blocchi anticiclonici alternati a ingressi perturbati di origine atlantica e dal nord Europa.  Un andamento che si basa sulla residua influenza della NINA, sulle modeste anomalie positive previste in Atlantico (AMO) e sugli effetti indiretti (limitatamente ad aprile) del fisiologico Final Warming in Stratosfera atteso nelle prossime settimane.  Per quanto riguarda giugno, vista l’assenza di elementi teleconnettivi, ci affidiamo ai modelli che indicano complessivamente un mese termicamente più caldo della media e più secco del normale.

Si consiglia di consultare anche la pagina con gli outlook dei principali centri internazionali al seguente link.

Per chiarimenti sui valori riportati nella tabella sovrastante vai sulla pagina descrittiva della legenda
 

Servizio sperimentale aggiornato mensilmente
 

Classificazione delle anomalie


Climatologia di riferimento: 1981-2010

Indici analizzati

  • VORTICE POLAREin data 19 febbraio il NAM ha raggiunto la soglia di 1.5 indicando l'inizio di un evento di stratcooling, vale a dire un anomalo rinforzo del vortice polare stratosferico. Il rinforzo sta coinvolgendo anche il vortice polare troposferico, pertanto è lecito attendersi una riduzione degli scambi meridiani nelle prossime settimane a vantaggio di un tipo di circolazione più zonale. 
  • BANCHISA ARTICAal 5 marzo l'estensione della banchisa artica risulta circa 800.000 kmq inferiore alla media di riferimento 1981-2010. 
  • ENSOnei prossimi tre mesi l'anomalia termica negativa superficiale sul Pacifico Equatoriale in zona 3.4 è prevista attenuarsi e attestarsi intorno ai -0.5/-0.7 °C (NINA debole). 
  • QBOfase positiva sia a 30 hPa che a 50 hPa.
  • MONSONE INDIANO: non influente in questo periodo. 
  • MONSONE AFRICANO + ITCZ: non influente in questo periodo. 
  • AMOnel mese di gennaio l'indice si è mantenuto al di sopra della norma (+0,138 °C). 
  • ATTIVITA' SOLAREil nuovo ciclo 25 è in fase di ulteriore intensificazione. Quello appena concluso è stato di uno dei minimi solari più lunghi e ricchi di spotless days dal 1849 ad oggi
  • SST Mediterraneo:  anomalie positive su tutto il Mediterraneo, sebbene più marcate sul comparto orientale. Dipolo moderato. 

Classificazione delle anomalie

Vedi la legenda per approfondimenti


TEMPERATURE

    sopra media: anomalie superiori a +1.0 °C ( > +1.0 °C );
    in media: anomalie termiche tra -1.0 e +1.0 °C ( >= -1.0 °C e <= +1.0 °C );
    sotto media: anomalie inferiori a -1.0 °C ( < -1 °C);


PRECIPITAZIONI

    sopra media: anomalie superiori a 2 wet days/mese*;
    in media: anomalie termiche comprese tra -2 e 2 wet days/mese*, estremi compresi;
    sotto media: anomalie inferiori a 2 wet days/mese*;